La nostra storia

Vigne in val di Noto è nata una sera d’inverno, in una casa di legno e vetro in riva al mare non lontano da Capo Passero, in Sicilia. Quando cinque amici, riuniti attorno a un tavolo, guardando le onde alte sollevate dallo scirocco e assaporando un Nero d’Avola, hanno cominciato a vagheggiare un vino capace di esprimere la cultura e la natura di quel territorio.
Un vino che si facesse interprete e ambasciatore di un’emozione: quella che sempre prende chi attraversa quelle terre con occhio capace di guardare, con cuore capace di sentire. Un vino capace di raccontare la complessa bellezza di quell’angolo di mondo.
I cinque amici facevano (fanno) mestieri diversi, tutti distanti da quello del vignaiolo. Eppure, il seme del desiderio era stato gettato.
E così Lorenza Battigello, Giorgio De Flaviis, Teresa la Rosa, Lucia Rappazzo e Salvatore Tringali non si sono affatto stupiti di ritrovarsi un giorno davanti a un appezzamento di terra, sulle colline prospicienti il mare, ad ammirare, un groppo in gola, la loro vigna. L’azienda agricola Vigne in Val di Noto, la nostra azienda, è nata così. Da una passione comune, da una scommessa intima, dalla consapevolezza dell’unicità di quei luoghi e dal desiderio di raccontarne l’incanto.